Castello di Salorno

Chiamato anche Haderburg, il castello si trova a Salorno

Chi scorge il Castello di Salorno che si erge su rocce calcaree a 353 metri, può a malapena immaginare che si sia potuto costruire su questo punto difficilmente raggiungibile. Fu scolpito quasi interamente da pietre calcaree: i giganteschi blocchi di porfido della torre difensiva furono trasportati sulla montagna. Il Castello di Salorno viene citato per la prima volta verso la metà dell’XI secolo. Al tempo della sua costruzione il complesso comprendeva solo la torre difensiva, un palazzo e le mura. Nel XII secolo il Castello di Salorno diventò di proprietà dei Duchi di Appiano, quindi dei Conti di Salorno. Dal 1648 il castello altoatesino è di proprietà di un abbiente famiglia veneziana.

Una gita al Castello di Salorno

La fortezza di confine verso l’Italia

Castello di Salorno

Castel Salorno non è uno dei castelli più atipici in Alto Adige solo per la sua posizione particolare: i fratelli Grimm lo hanno menzionato ne “La vecchia cantina di Salorno”, regalandogli così una dedica letteraria. Il castello medievale è inoltre scenario di eventi culturali. Dal parcheggio i visitatori salgono alla fortezza percorrendo un sentiero di 900 metri che si sera è illuminato. Il “sentiero delle visioni” di una ventina di minuti è ripido fino alla fine, ma ben costruito.

I nostri hotel nei dintorni

Ancora pochi click per la tua vacanza da sogno! Effettua una richiesta senza impegno ai nostri hotel in Alto Adige:
Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità orientata alle tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento tranne che al link sopra indicato, acconsenti automaticamente all’uso dei cookie.
OK