Il Castello Principesco di Merano: avventura per tutta la famiglia

Molti castelli in Alto Adige godono di grande popolarità: tra questi il Castello Principesco di Merano che sa entusiasmare grandi e piccini. Oltre 20.000 persone lo visitano ogni anno e il numero cresce sempre più. Nel XV secolo l’Arciduca Sigismondo entrò in possesso del castello e lo utilizzò dapprima come residenza principesca. A seguire il castello passò alla famiglia Thurn und Taxis e successivamente il comune di Merano volle acquisirlo. Il passaggio di proprietà avvenne nel 1875 e ne seguirono delle proteste. Il comune volle utilizzare la tenuta storica come scuola, ma la popolazione si mostrò contro questo progetto e alla la spuntò, perché i castelli in Alto Adige devono essere salvaguardati. L’edificio venne restaurato a dovere e il Castello Principesco venne ripristinato con l’aiuto di vecchi inventari.

Cosa contraddistingue il Castello Principesco di Merano

Castello Principesco

Quello che i numerosi turisti apprezzano del Castello Principesco è naturalmente la sua atmosfera speciale. Durante il restauro si è prestata attenzione a ogni minimo dettaglio e molti oggetti di arredo, armi e dipinti, si trovano tuttora nel castello. Non sono solo i bei paesaggi a caratterizzare l’Alto Adige: vi si trovano anche molti tesori storico-artistici. Il Castello Principesco di Merano è un esempio perfetto e dovrebbe essere assolutamente visitato durante una vacanza in Alto Adige! 

Hotel consigliati

Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità orientata alle tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento tranne che al link sopra indicato, acconsenti automaticamente all’uso dei cookie.
OK