Attraverso il cuore del Gruppo di Tessa all'Alpenrosensteig
Brunico & dintorni

La tranquilla cittadina di Brunico è perfetta per chi ama prendersela con calma. Un giro tra le pittoresche stradine, divertimento sulle piste del Plan de Corones, il comprensorio n°1 dell’Alto Adige, un tour nella miniera della caratteristica Valle Aurina: la scelta non manca! Fun fact: qui si trovano alcuni dei paesi più soleggiati dell’Alto Adige!

Visualizza dettagli
Attraverso il cuore del Gruppo di Tessa all'Alpenrosensteig
Merano & dintorni

L’area di Merano e dintorni offre il perfetto mix tra atmosfera alpina e feeling mediterraneo. Trascorrete una vacanza tra palme e malghe, immersi in un paesaggio naturale lussureggiante e baciati dai raggi di sole. Tra le attrazioni più gettonate ci sono i giardini botanici, il parco naturale e i numerosi punti panoramici, ma troverete anche eventi per tutti i gusti.

Visualizza dettagli
Attraverso il cuore del Gruppo di Tessa all'Alpenrosensteig
Dolomiti

Impossibile non restare incantati dal fascino delle Dolomiti. Imponenti formazioni rocciose, scenari mozzafiato, storia millenaria e laghi di montagna cristallini. E nel cuore di questo paradiso naturale, innumerevoli caratteristici paesini di montagna che conquistano con le loro tradizioni.

Visualizza dettagli
Attraverso il cuore del Gruppo di Tessa all'Alpenrosensteig
Val Venosta

La Val Venosta è la regina dei contrasti: vallate verdi e pianeggianti sullo sfondo di maestose vette oltre i 3.000 m. Un’infinità di scenari per un’infinità di attività: l’idialliaco Parco nazionale dello Stelvio, il famoso Lago di Resia e gli spettacolari ghiacciai. La ciliegina sulla torta: una straordinaria varietà culturale e culinaria.

Visualizza dettagli
Attraverso il cuore del Gruppo di Tessa all'Alpenrosensteig
Bolzano & dintorni

Che meraviglia il sud dell‘Alto Adige! Vivete l’emozione di una vacanza tra le Dolomiti in un’atmosfera che ricorda quella mediterranea. Il lago balneabile più caldo delle Alpi invita a rilassarsi, la strada del vino rende onore al suo nome e il capoluogo di provincia, Bolzano, offre tante attrazioni culturali e reperti archeologici, come l’uomo del ghiaccio!

Visualizza dettagli
Attraverso il cuore del Gruppo di Tessa all'Alpenrosensteig
Bressanone & dintorni

La città più antica dell’Alto Adige vi ammalierà con il suo fascino unico. Passeggiate sotto i portici di Bressanone, viaggi indietro nel tempo in antichi castelli, escursioni e divertimento invernale sulla Plose, e tanto altro. Il mix perfetto tra atmosfera cittadina, natura idilliaca e attività culturali.

Visualizza dettagli
Nessun ufo, solo il bivacco Rauhjoch
Aggiungi alla lista dei preferiti
Indietro

Attività | Merano & dintorni - Val Venosta

Attraverso il cuore del Gruppo di Tessa all'Alpenrosensteig

Livello

Difficile

Durata

50 h 28 min

Percorso

108,24 km

Altezza massima

3 465 m

Salita

8193 m

Discesa

9698 m

Le escursioni di più giorni stanno diventando sempre più popolari.

Chi decide di intraprendere un'escursione di questo tipo deve essere in forma e avere un buon compagno di escursione, oltre ad avere esperienza di montagna e passo sicuro.

Decidiamo di fare un'escursione molto interessante: attraversiamo il cuore del Gruppo di Tessa, cambiamo valle e per concludere prendiamo il sentiero Almenrosenweg.

Giorno 1

L'inizio dell'escursione è sopra la baita Hochfirst, sulla strada per il Passo del Rombo. Si cammina in direzione della Seeberalm e si attraversa il torrente a sinistra nella valle posteriore della Seeber, fino al Grubjoch, a 2661 m di altitudine. Qui si tiene la destra e si sale verso il Rauhjoch. Si continua a camminare lungo una parte dell'Alta Via Tiroler Höhenweg fino al bivacco Raujoch. Sembra che sia atterrato un UFO. Il maltempo si avvicina e troviamo riparo in questo box di alluminio a 6 angoli con cupola di vetro. Si scatenano venti di burrasca, rovesci e fulmini. Lo spettacolo naturale finisce presto e possiamo tornare esplorare l'area intorno alla nostra "base lunare". La toilette è incredibile, fatta di pietre e rete metallica (adatta solo ai più agili), e con una vista unica sul Tschigat in lontananza. Visitiamo la vicina sorgente per fare il pieno d'acqua e andiamo a dormire. Il primo giorno è stato un inizio ideale con un tempo di percorrenza di 5 ore. La lunghezza è stata di circa 13 km, con 1200 m di dislivello in salita e 460 m in discesa.

Giorno 2

La notte nel bivacco è stata confortevole e ora ci godiamo l'alba. In lontananza possiamo già vedere la nostra meta del giorno: il rifugio Stettinerhütte. Ci aspettano altre 6,5 ore di cammino, con un percorso di 14 km, 1200 m di dislivello in salita e 1050 m in discesa. Il bivacco si trova a 2700 m e il rifugio Stettinerhütte circa 150 m più in alto, ma questa tappa è un continuo saliscendi. All'inizio, dal bivacco si scende ma poi si torna a camminare in su fino al rifugio Zwickauerhütte. I miei ricordi con mio padre sono che allora dovemmo attraversare un ghiacciaio per raggiungere il rifugio, alto quasi 3.000 metri, ora di quello rimane solo un campo di ghiaia. Dietro il rifugio, brilla il Planferner. Quanto tempo passerà prima che anch'esso scompaia? Accanto al rifugio, la via ferrata conduce al vicino Seelenkogel, una salita di circa un'ora. Rinfrancati dalla pausa in rifugio e scendiamo di nuovo per circa 600 m per poi avventurarci nella lunga salita al Stettinerhütte. A questa altitudine si raccomanda una buona protezione solare e più applicazioni durante l'escursione. Finalmente arriviamo al rifugio Stettinerhütte, un rifugio è parzialmente distrutto da una tromba d'aria e da una valanga in inverno di cui si sta progettando la ricostruzione (n.d.t. nel 2017). Finché non sarà terminata, vi si potrà pernottare in tenda. Ma i gestori del rifugio non si scoraggiano e sfruttano al meglio questa situazione di emergenza. Prendiamo l'ultima stanza rimasta e ci mettiamo a letto, stanchi morti.

Giorno 3

Le previsioni danno tempo buono e stabile, condizioni ideali per la nostra prossima tappa. Salutiamo il rifugio Stettinerhütte e auguriamo ai gestori di avere un nuovo rifugio già l'anno prossimo. Scendiamo brevemente al lago di cresta e poi saliamo alla Schafschneide. Da qui scendiamo ripidamente fino alla malga Andelsalm, dove poi saliamo a destra sull'Andelsboden fino all'Halsljoch. Nel mezzo incontriamo marmotte, camosci e anche giovani stambecchi che ci osservano increduli mentre sudiamo verso l'alto. Ora continuiamo a salire fino ai 2.998 m dello Tschigat. Questa vetta sarà il punto più alto del nostro tour, e la vista sulla valle dell'Adige fino alle Dolomiti, al Brenta e all'Ortles è travolgente. Anche la discesa non è priva di difficoltà. Qui è necessario avere un passo sicuro e una buona dose di resistenza alle altezze. Superati il lago Milchsee, il Langsee e il profondo Grünsee, prendiamo un sentiero di pietra che ci porta all'Oberkaser. Una volta arrivati e dopo 5,5 ore di cammino, 870 m di salita e 1600 m di discesa, ci accampiamo dopo circa 13 km di cammino e arrampicata.

Giorno 4

Un elicottero ci sveglia al mattino. Qui sull'Oberkaseralm non c'è possibilità di salire con altri mezzi e tutto deve essere trasportato in elicottero. Risaliamo ora il sentiero per il Grünsee e il Langsee, questa volta lasciando Tschigat sulla destra e arrivando alla Hochgangscharte, dove scendiamo ripidamente verso la Hochganghaus. Una sosta a Erlacher Annelies è d'obbligo prima di continuare la salita di Franz Huber. Anche questa salita è esposta e consigliata solo a chi non soffre di vertigini, il sentiero è infatti in parte danneggiato da valanghe e smottamenti. Saliamo fino alla Sattelspitze e da lì proseguiamo lungo il sentiero Franz Huber fino al rifugio Lodner. L'avvicinarsi di un temporale ci costringe a cambiare i nostri piani e scendiamo alla Tablander Alm, dove troviamo riparo prima di proseguire verso il rifugio Nassereith. Lo raggiungiamo dopo 15 km e 6,5 ore di cammino, dopo aver scalato 950 m e disceso 1.550 m. È il rifugio di lusso del nostro tour. Apprezziamo particolarmente la doccia calda e i letti morbidi dopo una cena sontuosa.

Giorno 5

Dopo 4 giorni salutiamo il Gruppo di Tessa e camminiamo per circa 1 ora fino alla stazione di montagna Gigglberg della funivia Texel. Da lì scendiamo con fino a Parcines e da qui alla stazione di Rablà, dove ci aspetta la funivia di Aschbach. Dopo pochi minuti siamo di nuovo in montagna e da Aschbach percorriamo l'Almrosenweg prima verso la Naturnser Alm, poi verso la Zetnalm, passando per la Mauslochalm, e poi la Tablander Alm e la Altalm. Qui si sale al Bärenloch fino a raggiungere la Zirmtalalm con l'omonimo lago dopo 21 km, 8 ore, 1400 m di salita e 750 m di discesa. Via gli zaini, via i vestiti e una rinfrescata in uno dei più bei laghi di montagna. Max, il guardiano del rifugio, ci prepara una cena deliziosa.

Giorno 6

Il pappagallo di Max ci sveglia prima di lasciare la Zirmtalalm, salire ai laghi di Plomboden ed entrare nella Val d'Ultimo. Qui scendiamo oltre i 3 laghi fino alle due Falkomai Alm, dove inizia l'Almrosenweg. Un continuo saliscendi lungo il bellissimo sentiero fino al Rauhen Bühel e scendiamo dal Gabich verso la Bärenbadalm, dove già si intravede in lontananza l'idilliaco Jocher Kirchl. Dopo un ristoro alla Bärenbadalm, iniziamo la discesa finale verso Pavicolo. Qui saliamo sulla Pawigler Bahnl e scendiamo definitivamente a valle. Da lì torniamo indietro lungo l'Aichbergweg fino a Lana. Anche questa giornata è stata dura: 24 km e 8,5 ore di cammino, altri 700 m di salita e 1900 m di discesa.

Sulle spalle abbiamo un totale di 100 km, quasi 40 ore di cammino puro, circa 6300 metri di salita e 7300 metri di discesa.

Di più
Nessun ufo, solo il bivacco Rauhjoch
chiudi

Hotel nelle vicinanze

Aggiungi alla lista dei preferiti
Rimuovi dalla lista dei preferiti
Hotel Therme Meran
Merano - Merano & dintorni
S

Grazie alla maestria dell’architetto Matteo Thun, l’Hotel Therme Meran a 4 stelle si è trasformato in un autentico gioiello nel cuore della città termale di Merano. Venite a scoprire questo…

Aggiungi alla lista dei preferiti
Rimuovi dalla lista dei preferiti
Hotel Zirmerhof & Residence
Rifiano - Merano & dintorni
S

Lo Zirmerhof Hotel & Residence sorge a Rifiano, vicino a Merano, in una posizione soleggiata e panoramica. Vi attendono un'atmosfera familiare e un variegato programma d'attività con guide…

Aggiungi alla lista dei preferiti
Rimuovi dalla lista dei preferiti
Hotel Meinhardt
Scena - Merano & dintorni

All’Hotel Meinhart la vacanza è all’insegna della pace e della tranquillità. L’hotel è situato a Scena, sopra Merano, e accoglie con un’atmosfera calda e famigliare che fa sentire subito a…

Aggiungi alla lista dei preferiti
Rimuovi dalla lista dei preferiti
Apparthotel Nalserhof
Nalles - Merano & dintorni

Il Nalserhof, inserito nella splendida natura dai tratti alpini e mediterranei dei dintorni di Merano, è un angolo di paradiso dove regna la quiete. Essere in vacanza significa sentirsi bene

Aggiungi alla lista dei preferiti
Rimuovi dalla lista dei preferiti
Hotel Resmairhof
Scena - Merano & dintorni
S

L’hotel Resmairhof a 4 stelle Superior situato nella soleggiata Scena, nel meranese, ha una personalità particolare che incanta e seduce, grazie anche allo spettacolare panorama che fa da…

Aggiungi alla lista dei preferiti
Rimuovi dalla lista dei preferiti
Hotel Avelina
Avelengo - Merano & dintorni

All’Hotel Avelina ad Avelengo vi attendono tantissimi highlight. Se desiderate prendervi una pausa dallo stress quotidiano, il nostro hotel è la meta che fa per voi. Ci troviamo in una posiz…

Altre attività

Aggiungi alla lista dei preferiti
Rimuovi dalla lista dei preferiti
Discesa attraverso Videgg ed il maso Streitweider verso Verdins
Discesa attraverso Videgg ed il maso Streitweider verso Verdins
Merano & dintorni
Aggiungi alla lista dei preferiti
Rimuovi dalla lista dei preferiti
Monte Luco
Dal Passo Palade (1518m) al Monte Luco (2433m)
Merano & dintorni
Aggiungi alla lista dei preferiti
Rimuovi dalla lista dei preferiti
Sentiero Kastelaz
Passeggiata per le famiglie Kastelaz (Termeno-Cortaccia)
Bolzano & dintorni
Aggiungi alla lista dei preferiti
Rimuovi dalla lista dei preferiti
Attraverso il cuore del Gruppo di Tessa all'Alpenrosensteig
Malga Meraner - Kreuzjöchl - Malga Vöraner - Malga Wurzer
Bolzano & dintorni
Aggiungi alla lista dei preferiti
Rimuovi dalla lista dei preferiti
Sentiero per "Terrainkur" n. 5 - Parcines – sentiero panoramico Monte Sole - Naturno
Sentiero per "Terrainkur" n° 5 - Parcines – sentiero panoramico Monte Sole - Naturno
Val Venosta
Aggiungi alla lista dei preferiti
Rimuovi dalla lista dei preferiti
Biotop
Sentiero No. 15: Cortaccia-Magrè-Cortina
Bolzano & dintorni
von