Ötzi a Bolzano: la mummia dei ghiacci

Ötzi a Bolzano è famoso in tutto il mondo. La mummia del Similaun, nota anche come “l’uomo venuto dal ghiaccio”, è entrato nella storia ormai da tempo e la sua scoperta nel settembre 1991 destò molta sensazione. Anche il luogo del ritrovamento fu altrettanto spettacolare: nelle Alpi Venoste sul Ghiacciaio del Similaun a 2.310 metri. Gli scienziati sono tuttora stupefatti, perché Ötzi si è conservato relativamente bene per i suoi 5.300 anni. Alpinisti esperti anche nell’arrampicata possono addirittura visitare il luogo del ritrovamento. Per le famiglie l’appuntamento con l’avventura è nel Museo Archeologico di Bolzano.

Alla scoperta della la mummia del Similaun

Ötzi la mummia dei ghiacci

Nel Museo Archeologico di Bolzano creato appositamente per Ötzi la mummia del Similaun ha trovato a una temperatura di 6 gradi e un’umidità pari al 98% la pace eterna. Nel 2011 alcuni specialisti nel settore diedero a Ötzi viso e corpo: nacque così “Ötzi 2.0”. La misteriosa mummia cela molti segreti: sul suo corpo vi sono oltre 50 tatuaggi con simboli di croci e tratteggi, indizi di chissà quali rituali. Un percorso racconta ai visitatori della vita di Ötzi, delle sue attività e della sua morte. La mummia del Similaun aveva 38 di piede, pesava 50 kg ed era alta 1,60 metri; morì a 45 anni. Oltre al suo abbigliamento (berretto, mantello di pelo, gambali, scarponi) è possibile ammirare anche gli attrezzi che aveva con sé come ascia, gerla, faretra con frecce, pugnale con fodero.

Avventura per tutta la famiglia

Ötzi a Bolzano è un’avventura per tutta la famiglia e il New York Times l’annovera tra i dieci eventi culturali d’Europa. Non resta che prenotare un hotel a Bolzano e dintorni e partire per un viaggio alla scoperta della mummia del Similaun. Buon divertimento!

I nostri hotel nei dintorni

Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità orientata alle tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento tranne che al link sopra indicato, acconsenti automaticamente all’uso dei cookie.
OK